iscrizione club

Orgasmo prostatico: essere penetrati quando si è uomini

Vuoi fare Sesso? Migliaia di persone ti aspettano in CHAT!

ISCRIVITI GRATIS

Il piacere prostatico è speciale in molti modi, e prima di tutto perché sconvolge le normali concezioni del sesso eterosessuale, come dice Etienne:

"Questa condivisione è molto particolare. Deve essere praticato con una persona di provata delicatezza, in cui c'è totale fiducia. Questo piacere dà la sensazione di conoscere e sperimentare qualcosa che la maggior parte degli uomini rifiuta di conoscere, per orgoglio mal riposto o per qualche apprensione dell'immagine che questo può dare di loro. Osare fare sesso anale quando sei un uomo etero può farti sentire privilegiato, permetterti un piacere che altri non hanno, e ridefinire davvero le priorità del piacere maschile, secondo Carlo:

guarda cam

"Nella foga del momento, mentre guidavo il mio compagno che mi stava facendo sesso orale, ho avuto un orgasmo da paura con un solo dito. Da allora, sono in una fase un po' strana del mio desiderio: mi dico che la penetrazione vaginale è davvero sopravvalutata per i ragazzi".

Questo ha permesso a Thomas di uscire dai ruoli stereotipati della relazione etero:

"Mi sento un po' sottomesso, posso lasciarmi andare, lasciarmi andare senza dover controllare".

Jay ha preso questa inversione di potere come un'opportunità per migliorare come amante:

guarda cam

"Mi fa sentire più femminile dentro (nessun gioco di parole). Il fatto di mettermi a quattro zampe per essere preso alla pecorina mi fa sentire ogni sorta di cose. E poi, quando ti prendono, sai meglio come prendere l'altra persona…".

Anche Marc è stato costretto a capovolgere le sue rappresentazioni sessuali, in un mondo dove il penetratore è il dominante:

"L'idea di essere penetrati non è psicologicamente facile. Siamo stati educati con la logica 'uomo che viene penetrato attraverso l'ano = omo'. Non è vero, ma è molto radicato nel cervello.

 

Orgasmo prostatico: maggiore piacere?

Un'altra idea profondamente radicata è che il piacere prostatico è più intenso, più qualitativo di quello che un uomo può provare stimolando solo il suo pene. La stessa gerarchia è usata nella mente delle donne con l'orgasmo di fontana. Ma abbiamo ragione di considerare la prostata come il Santo Graal del piacere maschile? Per Nicolas, l'orgasmo prostatico è "totalmente diverso" da quello che prova con il suo pene:

 "Il piacere viene dal profondo e invade tutto il corpo".

Etienne conferma:

"Questo piacere è molto potente e mantiene il suo nuovo aspetto per molto tempo. La scoperta di nuove sensazioni è quasi costante. Per Jason, il piacere anale è certamente diverso ma soprattutto complementare a quello che già conosceva:

"La sensazione stessa è diversa, questo è un fatto. Ma trovo difficile godere di questa pratica in isolamento. Per me, è complementare alla stimolazione del pene, aumenta di dieci volte le sensazioni, le possibilità e il piacere, facendo salire il "sugo" molto più velocemente".

L’orgasmo prostatico può però essere ostacolato se si hanno problemi alla prostata, come ad esempio la prostatite. Molto spesso non è necessario ricorrere ai farmaci ma può bastare anche rivolgersi a degli integratori naturali per la prostata come quelli che recensisce l’esperto Luigi Ferro e che puoi trovare a questo link https://penetop.com/prostata/.

guarda cam